Interior designer

Progettazione di interni

Il gusto eclettico e ricercato è il filo conduttore dei miei progetti unito alla grande passione per il mondo del design.  Inizialmente con i proprietari di casa cerco sempre di instaurare un rapporto di fiducia, capire le loro esigenze e soprattutto quale sia il “vestito perfetto” per la loro casa.

Capire prima di tutto le esigenze della committenza è fondamentale perché ho la responsabilità di realizzare e plasmare spazi quotidiani. Solo dopo carta e penna diventano i primi elementi per realizzare bozze, schizzi e idee che successivamente andranno rivisitate e progettate al computer.

Il mio workflow

La progettazione d’interni si sviluppa in tre fasi: la definizione del tema, l’elaborazione della soluzione e la valutazione dell’esito. Prima di dare inizio alla costruzione di un interno occorre analizzare e valutare tutti gli elementi che costituiscono il lavoro.  Un’ architettura d’interni si concentra sulla configurazione degli spazi, sulla qualità dei materiali e dei dettagli costruttivi partendo da una “filosofia dell’abitare”

Un’idea di atmosfera è l’inizio del lavoro corredato di moodboard, progetti, idee e schizzi, così da pianificare le diverse soluzioni e scegliere finiture e materiali.

L’elaborazione di un progetto d’interni, richiede accuratezza, costanza e applicazione sia progettuale che di verifica. 

Lo scopo e la volontà finale è quella di creare ambienti nei quali vivere con la massima soddisfazione in rapporto alla propria cultura, alle proprie esigenze e possibilità.

Moodboard e palette colori, schizzi e pianta 2D, materiali e finiture

Dal macro al micro: vengono configurati nuovi spazi, colori e texture. Lo spazio distributivo prende forma, gli arredi inizino a definirsi, così come materiali e finiture.

Verifiche e controlli

Progettazione e costruzione in 3D di interni .

Progettazione render 3D

La proiezione di questa fase di riversa sulla progettazione di render 3d e studi tecnici che mostrano a pieno la qualità degli spazi, la luce e materiali che corrisponderanno alla qualità del vivere bene. 

L’architettura si abita mentre l’arte si guarda; questa è una differenza fondamentale. L’architettura è un’esperienza fisica e sensoriale perché ci si va dentro.

Ettore Sottsass
Architetto e designer italiano

I miei progetti

Vivere in costiera

Nel blu dipinto di blu

Antica torretta

Un recupero del 1400

Interni Napoletani

Edificio storico in una nuova veste